Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Introduzione a Garanzia Giovani

Youth Guarantee, ossia "Garanzia per i Giovani", è il Programma europeo per la lotta alla disoccupazione giovanile. Con questo obiettivo sono stati stanziati finanziamenti per i Paesi Membri, come l'Italia, con tassi di disoccupazione superiori al 25%, da investirsi in politiche attive di orientamento, istruzione e formazione e inserimento al lavoro, a sostegno dei giovani dai 15 ai 29 anni, che non sono impegnati in un'attività lavorativa, né inseriti in un percorso scolastico o formativo, ossia i cosiddetti "Neet" (Not in Education, Employment or Training).

Il Piano italiano è stato presentato nel dicembre del 2013 alla Commissione Europea dall'allora Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Enrico Giovannini, che ha ricevuto il via libera nel gennaio 2014. Il Ministero, attraverso un'apposita Strutta di Missione costituita ad hoc ha individuato una serie di azioni attraverso cui portare avanti le finalità di garanzia Giovani:

  • un'offerta di lavoro, eventualmente accompagnata da un bonus occupazionale per l'impresa;
  • un'offerta di apprendistato, anche all'estero;
  • un tirocinio, eventualmente accompagnato da una borsa di tirocinio;
  • un'esperienza di servizio civile;
  • l'inserimento in programmi di mobilità transnazionale;
  • l'inserimento o reinserimento in un percorso di formazione o istruzione per completare gli studi o specializzarsi professionalmente;
  • l'accompagnamento in un percorso di avvio d'impresa.

Per accedere è necessario iscriversi tramite il portale http://www.garanziagiovani.gov.it o tramite i Centri Per l'Impiego (CPI) del proprio territorio, e successivamente completare la procedura tramite autocertificazione al programma Garanzia Giovani.

Questa è condizione fondamentale per candidarsi anche ai bandi di servizio civile nazionale finanziati con Garanzia Giovani dalle 11 regioni aderenti: Abruzzo, Basilicata, Campania, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Molise, Piemonte, Puglia, Sardegna, Sicilia e Umbria.

Attualmente sono oltre 8mila i giovani in servizio civile nazionale tramite Garanzia Giovani, che prevede tra l'altro una certificazione delle competenze al termine del periodo di 12 mesi di servizio ed un compenso di 433,80 euro mensili, erogati a partire dal 3° mese del progetto.