Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Indietro

Jobs Act: modifiche al T.U. sulla maternità

Pubblicato il 27 luglio 2015

Tra le varie novità del provvedimento ci sono anche delle modifiche al testo Unico sulla Maternità, vediamo di seguito quali:

1) la possibilità di sospendere il periodo di congedo di maternità per i periodi di ricovero in struttura pubblica o privata del neonato;

2) viene esteso ai primi 12 anni di vita del bambino il periodo entro il quale è possibile usufruire del prolungamento del congedo parentale in caso di minore portatore di handicap grave;

3) il limite entro il quale poter usufruire dell'indennità per congedo parentale pari al 30% della retribuzione viene elevato ai primi 6 anni di vita del bambino; 

4) vengono estese ai genitori adottivi o affidatari le medesime tutele dei genitori naturali;

5) si stabilisce l'automaticità delle prestazioni ovvero la possibilità per i lavoratori e le lavoratrici iscritti in via esclusiva alla gestione separata di usufruire dell'indennità di maternità a prescindere dal versamento dei contributi da parte del committente;

6) sono previste particolari agevolazioni per i datori di lavoro che facciano ricorso al telelavoro per venire incontro alle esigenze di conciliazione dei tempi di vita e di lavoro dei propri dipendenti così come sono previste particolari tutele per le donne vittime di violenza di genere.

Queste sono solo alcune delle novità contenute nel provvedimento, in vigore dal 25 giugno 2015, data la complessità vi invitiamo a rivolgervi al patronato INAC per le specifiche informazioni di cui avete bisogno.

Ultime notizie