Notizie
La pensione ai Superstiti
01 Giugno 2020

La pensione ai superstiti è una prestazione erogata in caso di decesso ai familiari del pensionato ma anche del lavoratore non ancora pensionato. In questo ultimo caso la pensione ai superstiti potrà essere erogata a condizione che il dante causapotesse far valere, alternativamente:

- almeno 5 anni di contribuzione di cui 3 negli ultimi 5

- 15 anni di contribuzione in qualsiasi epoca.

 

Gli aventi diritto sono:

• il coniuge superstite, anche se separato; il coniuge divorziato solo se titolare di assegno divorzile;

• i figli che alla data della morte del genitore siano minorenni, inabili, studenti (fino a 21 anni) o universitari (fino a 26 anni ma comunque non oltre la durata legale del corso di laurea) e a carico alla data di morte del medesimo;

• i nipoti minori (equiparati ai figli) se a totale carico degli ascendenti (nonno o nonna) alla data di morte dei medesimi.

In mancanza del coniuge, dei figli e dei nipoti la pensione può essere erogata:

• ai genitori

In mancanza del coniuge, dei figli, dei nipoti e dei genitori la pensione può essere erogata:

• ai fratelli celibi inabili e sorelle nubili inabili, non titolari di pensione, che alla data di morte del lavoratore e/o pensionato siano a carico del medesimo.

Misura

Agli aventi diritto viene corrisposta una pensione nelle seguenti percentuali di quanto spettante al familiare deceduto:

  • 60% al coniuge o in sua mancanza al figlio qualora unico avente diritto ( se il beneficiario è minore, studente o inabile tale percentuale è elevata al 70%)
  • 20% a ciascun figlio in presenza del coniuge, 40% se hanno diritto solo i figli
  • 15% ai genitori, fratelli e le sorelle.

Dall' 01/01/2012 nel caso di matrimonio con un soggetto con un'età superiore a 70 anni l'importo della pensione del coniuge superstite viene ridotto in relazione alla durata del matrimonio.

Incumulabilità con i redditi del beneficiario

L'importo della pensione ai superstiti sarà ulteriormente abbattuto qualora il titolare possiede altri redditi superiori a determinati limiti. Tabella_F

La trattenuta non si applica quando tra i beneficiari ci sono figli minori o maggiorenni studenti o inabili.

Indennità una tantum

Il superstite di lavoratore che ha versato contributi solo dopo il 31/12/1995 e deceduto senza aver perfezionato i requisiti richiesti, può richiedere a determinate condizioni la cd. "indennità una tantum". Indennità_una-tantum

Indennità per morte

L'indennità per morte è un'indennità erogata al coniuge superstite del lavoratore che hanno anche un solo contributo ante 31 dicembre 1995 che, al momento del decesso, non abbia maturato il diritto alla pensione. Indennità_per-morte

 


Tags: #Pensioni #Pensioni

Resta sempre connesso

Benvenuto, Inac ti permette di richiedere ogni tipologia di prestazione senza uscire di CASA.
Le richieste saranno esaminate da un esperto previdenziale che ti assisterà nelle varie operazioni. Clicca per vedere l’elenco dei servizi offerti.
Se sei già un nostro assistito e negli anni precedenti ti sei servito dell’assistenza di una nostra sede Inac puoi iniziare a compilare i campi di seguito riportati, successivamente sarai contattato dalla nostra sede territoriale.
Se non sei un assistito del patronato Inac puoi tranquillamente registrarti compilando i campi di seguito riportati e sarai contattato dalla sede territoriale Inac a te più vicina.
Registrandoti riceverai gratuitamente via mail il nostro giornale “Diritti Sociali”, così sarai sempre aggiornato sull’evoluzione della normativa.

Per cittadini nati all’estero, inserire il paese e la città di nascita


Copyright © 2019 Inac, All Rights Reserved. INAC - ISTITUTO NAZIONALE ASSISTENZA AI CITTADINI. Lungotevere Michelangelo, 9 - 00192 Roma Created by Web Agency Interact SpA 2018