Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Indietro

Dimissioni on-line

Pubblicato il 12 aprile 2016

A partire dal 12 marzo 2016 le dimissioni e le risoluzioni consensuali potranno essere trasmesse solo telematicamente, pena l'inefficacia. La norma prevede che il lavoratore possa procedere autonomamente fornendosi di Pin dispositivo Inps, oppure avvalendosi di uno dei soggetti abilitati che sono: patronati, organizzazioni sindacali, enti bilaterali o le commissioni di certificazione. È bene ricordare che anche i lavoratori che si dimettono per aver raggiunto i requisiti per la pensione di vecchiaia o anticipata sono soggetti alla nuova modalità di comunicazione della cessazione. Restano invece esclusi per espressa indicazione della norma i rapporti di lavoro domestico, le cessazioni durante il periodo di prova, le dimissioni rassegnate in gravidanza e dai lavoratori/lavoratrici con figli fino a tre anni (ricordo che in questi casi le dimissioni devono essere convalidate dalla Direzione Territoriale del Lavoro), i rapporti di lavoro marittimo e i rapporti di lavoro alle dipendenze delle pubbliche amministrazioni.

Ultime notizie